LANCASHIRE

 

di G. Passignani

 

               torna alla home page                       torna all'indice del manuale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Pare che la sua origine risalga al diciottesimo secolo e sia da ricercare nei Paesi Bassi. Da qui tramite i Fiamminghi, commercianti di tela, alcuni esemplari del vecchio Gantese furono portati nella contea di Lancashire, dove fioriva il commercio della tela. Fu nella capitale di questa contea, a Manchester che ebbe inizio la storia di questa Razza che prese il nome di Manchester.

Il passaggio dal Gantese al Manchester fu accompagnato dalla comparsa di una caratteristica peculiare: il ciuffo. I ciuffati furono chiamati “coppy” e i senza ciuffo “plainhead”.

Nel secolo successivo questa Razza si diffuse in tutta la contea del Lancashire, raggiunse la sua massima espansione e fu allevata in tutta l’Inghilterra, anche il suo nome cambiò con quello di Lancashire.

Tutto questo avvenne nonostante le immense difficoltà dovute alla grossa taglia, alla scarsa prolificità, alla mancanza di vivacità, alla qualità troppo filona del piumaggio ed inoltre tutte queste negatività producevano uno stato di salute poco affidabile.

Verso la fine del diciannovesimo secolo, circa verso gli anni settanta, sono iniziati i veri problemi che poi hanno portato all’estinzione del Lancashire.

Alcuni allevatori hanno iniziato ad adoperare il gigante dei canarini allo scopo di migliorare alcune Razze, per dare più corpo allo Yorkshire e al Norwich e forse anche al Parigino, e per crearne altre: il Crested; tutto questo senza più pensare al mantenimento selettivo della Razza.

Ciò ha fatto sì che durante la seconda guerra mondiale del Lancashire non esistesse più traccia.

Per diversi anni nessuno ha pensato più al “caro estinto”, ma, negli anni cinquanta, periodo florido per l’ornitocoltura, sono iniziati i “lavori” per la ricostruzione del Lancashire.

Siccome, come abbiamo visto, era servito a creare il Crest e a modificare in modo sensibile lo Yorkshire, è stato attraverso queste due Razze che gruppi di Allevatori,più o meno capaci, ma anche più o meno fortunati, ne hanno iniziata la ricostruzione. Il primo passo era stato fatto.

E’ presumibile che gli Allevatori più esperti abbiano accoppiato Yorkshire molto grandi, con stacco di collo, con posizione eretta, posizione che dava al canarino una forma allungata e curiosa, e come partner Crest con corpi molto allungati, con posizione più eretta della tradizionale e con ciuffi formati da penne variegate, ma non eccessivamente lunghe. E’ stata l’OVCA (Old Variety Canary Association) che ha dato il maggiore contributo alla sua ricostruzione, coadiuvata anche da un gruppo di studio di Allevatori Belgi, che operavano nella città di Liegi.

E’ stato attraverso queste importanti iniziative che attualmente si vedono già molti Lancashire che si stanno avvicinando alquanto allo standard della  Razza.

Ancora i più grossi difetti sono da ricercare nella taglia e nel ciuffo. Anche la posizione lascia alquanto perplessi, ma è pensabile che sia dovuta alla mancanza di una specifica scuola. L’abitudine quotidiana alla gabbia da mostra, possibilmente schermata ai lati, con la sola parte alta scoperta, costringe il Lancashire ad allungarsi, inizialmente il modo curioso, in seguito per una forma e posizione acquisite per una forma e posizione acquisite con una certa tranquillità.

Per la taglia i migliori soggetti passano di poco i venti centimetri, è pensabile che con una accurata e mirata selezione che tenga conto in modo primario della qualità del piumaggio, ci si possa avvicinare ancora di più agognata meta dei ventitré

 centimetri.

Nella selezione del piumaggio grave errore sarebbe accoppiare brinato per brinato al solo scopo di allungare il piumaggio, questo non paga più.

Cose del genere sono già state fatte in passato causando “lumps”, piumaggi scadenti e cadenti, influenzando anche la salute.

Per il ciuffo, una volta selezionato il tipo di piumaggio adatto, la continua ricerca deve mirare a ridurre totalmente la sua parte posteriore, in modo che esso risulti a “ferro di cavallo” (horse-shoe).

I migliori ciuffi si otterranno con canarini con teste o ciuffi screziati, in particolare  con disegno bruno

Il Lancashire è un canarino lipocromico, giallo o bianco, nel quale solo il ciuffo può essere di colore diverso: screziato di nero o di bruno.

La difficoltà che ancora ostacola la ricostruzione totale del Lancashire è la posizione. Molti degli attuali Lancashire sono troppo nervosi, il fatto è dovuto al “fresco” meticciamento avvenuto per la sua ricostruzione, e quando devono mettersi in posizione, fanno nascere i problemi. Problemi ereditati dalla posizione dello Yorkshire, cosicché una buona parte dei plainhead esposti nelle svariate mostre ci lasciano talmente perplessi da non sapere se sono dei brutti Yorkshire o raramente dei brutti Lancashire. Questo avviene in particolare nei soggetti intensi, che , pur di ottenere questo fattore di piumaggio, si meticcia troppo spesso Lancashire brinato per Yorkshire intenso. Quello che deve essere tolto dall’attuale Lancashire è il “gioco di gambe” che allo Yorkshire serve per acquisire la posizione.

Uno dei primi accorgimenti è eliminare i posatoi di foggia ovalizzata, tanto utili per lo Yorkshire, ma tanto negativi per il Lancashire.

Quando il Lancashire ha il posatoio ovalizzato, sempre a causa del recente meticciamento, tende a scivolare sul posatoio, tenendosi con il solo dito posteriore, facendo assumere alla parte superiore del corpo un blocco unico, annullando totalmente la forma a collo di bottiglia,  classica forma per questa Razza.

Il piumaggio del Lancashire, di conseguenza, non potrà essere né quello dello Yorkshire né tanto meno quello del Crest, ma dovrà essere un piumaggio lungo, cadente, bene aderente al corpo in ogni sua parte, che partendo dal collo ricopre tutto il canarino, al contrario la testa dovrà avere un altro tipo di piumaggio. Se le penne della testa fossero lunghe come quelle del corpo avremmo dei canarini con ciuffi che non lascerebbero intravedere né occhi né becco, non avrebbero i ciuffi a ferro di cavallo, ma grossi e grandi ciuffi completi in ogni loro parte (a raggiera ), superiori a quelli dei Crest.

Il piumaggio, oltre ai requisiti sopra accennati, ha essenziale necessità di ricchezza lipocromica, determinante per il mantenimento di una buona qualità del piumaggio, e assai più importante per il raggiungimento di taglie ancora superiori.

Iniziando dalla testa si può notare che spesso alcuni soggetti, sia coppy che plainhead, hanno certi difetti; i più ricorrenti sono ciuffi che non terminano dietro l’occhio, ma continuano fino a completarsi assumendo una forma a raggiera; nei senza ciuffo spesso le teste sono troppo piccole e mancano dei sopraccigli.

Per migliorare sia i coppy c he i plainhead, in fase di accoppiamento, bisogna porre una certa attenzione ai riproduttori, i quali devono possedere sulla testa un tipo di piumaggio di tessitura fine, senza nessuna ritrosa e mediamente lungo. La valutazione della lunghezza del piumaggio nei testa liscia, si fa rovesciando il piumaggio con un dito, accompagnandolo verso il becco, la lunghezza giusta è quando il piumaggio termina pochissimo prima della punta del becco. Altra considerazione importante è la forma della testa, che non deve essere troppo rotonda, ma leggermente appiattita. Nei coppy è determinante che il ciuffo termini subito dietro l’occhio, formando come chiusura una piccola “C”; sulla nuca le penne devono scendere dolcemente verso il collo, senza ritrose, in modo tale da non dare la sensazione della continuità del ciuffo.

Come è risaputo tutti i ciuffi geneticamente sono a raggiera e pertanto il ciuffo del Lancashire  non esce da questa regola, la sua forma a ferro di cavallo è soltanto una selezione fenotipica. A seguito di questo fattore genetico, quando il ciuffo è screziato, anche la parte posteriore (quella che chiude il ferro di cavallo) sarà screziata, questo non dovrà essere un fattore penalizzante, è importante che la screziatura non interessi anche una parte del collo, qualora fosse, il soggetto dovrà essere squalificato

La forma del corpo i suoi problemi li ha quasi risolti; i buoni soggetti hanno già le forme come descritte nello standard: forma leggermente bombata sul dorso e con la parte prominente del petto piuttosto bassa.

Il Lancashire quando assume la posizione eretta tende a muoversi sul posatoio e la coda si stacca dalle ali assumendo una leggera posizione cascante; in questo momento il Lancashire si presenta con una leggera curvatura che va dal becco alla fine della coda.

Le zampe devono essere lunghe, forti e portate leggermente inclinate mostranti una parte di tibia.

Questo è il Lancashire, Razza tra le più antiche, con molti requisiti che la distinguono dalle altre; uno di questi requisiti è quello di avere il piumaggio della testa più corto rispetto a quello del corpo; se così non fosse avremmo dei canarini con ciuffi e teste enormi.

Tra tutti i canarini di Razza pesante il Lancashire si contraddistingue per la prolificità e una sufficiente disponibilità all’allevamento della prole senza l’ausilio di balie.

E’ essenziale ricordare che quando si ricostruisce una Razza, il vecchio disegno dello standard, in .particolare quando sono trascorsi troppi anni, in alcuni particolari non è più attuale. La dimostrazione tangibile è il nuovo disegno, sia quello della F.O.I. che quello della C.O.M. ( disegno eseguito dal sottoscritto ), i quali sono ben diversi da quello vecchio.

Gli standard di quasi tutte le Razze di canarini si evolvono e quindi anche gli standard di Razze ricostruite sentono il cambiamento di questa evoluzione, cambiamento dovuto ad una attenzione più consapevole al miglioramento del piumaggio, del lipocromo, delle forme che con il tempo tendono ad avvicinarsi a quello che poi richiede lo standard.

CARATTERISTICHE DELLE VARIE VOCI

CIUFFO E TESTA : ciuffo a forma di ferro di cavallo, pur lasciando libero metà occhio, scende sin quasi alla punta del becco; quindi , più pronunciato sul davanti e meno ai lati, mentre appena dietro l’occhio il ciuffo deve fenotipicamente terminare, essendo richiesta la più assoluta mancanza di ciuffo sulla nuca. Il centro del ciuffo deve essere netto e ben centrato in linea e equidistante dagli occhi, che deve essere posto quasi al centro della testa.

La testa liscia deve essere forte, larga e leggermente piatta alla sommità, con folti sopraccigli che però non dovranno coprire eccessivamente gli occhi.

TAGLIA : dai 22 ai 23 centimetri , senza penalizzare le taglie superiori!

POSIZIONE E TIPO : posizione eretta quasi verticale. La coda lunga e pesante non dovrà seguire la linea del dorso, ma sarà leggermente cadente così da formare una leggera curva dalla nuca all’estremità della coda. La punta delle ali, a causa del portamento della coda e della lunghezza stessa delle ali , si stacca leggermente dal corpo. Le zampe lunghe e forti, non devono assolutamente essere rigide, ma solo leggermente flesse con una parte della tibia che resta visibile.

COLLO : ben visibile ma robusto, pieno e rientrante alla sua base.

CORPO : dorso pieno e lungo. Spalle visibili, piene, larghe e rotonde, ma non portate alte come nello Yorkshire. Petto robusto e bene evidente ma basso e rientrante gradatamente verso la gola e non alla base del collo. Il corpo dovrà essere lungo con il punto di maggiore espansione all’altezza tra l’addome e il petto. Le ali sono lunghe con attaccatura appena visibile.

COLORE :

I colori ammessi sono due: giallo e bianco. Soltanto nei coppy è ammesso sul ciuffo un colore diverso: screziatura eumelanica nera o feomelanica. Per avere il lipocromo giallo bene acceso è consigliabile accoppiare intenso per brinato. Il Lancashire bianco essendo a carattere genetico dominante è consigliabile fare sempre accoppiamenti giallo per bianco, in quanto bianco per bianco produce soggetti con piumaggi scadenti e soggetti anche non in condizione di salute. Per chiarire alcuni scritti apparsi recentemente su Italia Ornitologica si precisa che i migliori bianchi dominanti si ottengono accoppiando bianco per giallo e non bianco per bianco!

CONDIZIONI : igiene perfetta, pulizia massima e buona vivacità. Il piumaggio sarà abbondante e molto lungo anche negli intensi, ma deve essere tassativamente aderente al corpo anche nei brinati.

 

                                                                Giuliano Passignani