CIUFFATO TEDESCO

 

di G. Passignani

 

                   torna alla home page                         torna all'indice del manuale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Ciuffato Tedesco è una Razza che ha avuto origine in Germania all’inizio del diciottesimo secolo. Le prime notizie sui ciuffi risalgono all’anno 1736. Si presume che il fattore ciuffo sia stato importato dalla Gran Bretagna.

La cultura per questa Razza inizia in Germania nel 1950 e nell’anno 1963, tramite la Kommission Technische viene riconosciuta ufficialmente dalla Federazione Tedesca (DKB).

Il Ciuffato Tedesco è una Razza che lascia non poche perplessità, in quanto, se escludiamo il ciuffo, tutto il resto non è altro che un Canarino di Colore. La C.O .M., nel riconoscere questa Razza si è attenuta solo alla varietà ciuffata, ben sapendo che i Canarini con il ciuffo hanno necessità di avere il partener con la testa liscia.

Per iniziare ad allevare questo Canarino (Deutsche Haube) basta entrare in possesso di un Ciuffato, maschio o femmina non fa differenza, è estremamente importante che però sia veramente un Ciuffato Tedesco, , che, accoppiato a un Canarino di Colore, produca figliolanza sia dell’una che dell’altra Razza.

Se il fattore sopra accennato non è un problema, resta comunque quello dell’accurata selezione del tipo, della categoria e della varietà.

Questa Razza, per avere la giusta valutazione espositiva dovrebbe far parte dei Canarini di Colore; ben ottanta punti riguardano questa specializzazione.

Si ringrazia la Commissione Tecnica Tedesca per averci inviato tutti i chiarimenti che interessano la selezione di questa Razza e che qui analizziamo.

 

VALUTAZIONI

Il Ciuffo tedesco viene visto e valutato fondamentalmente nella sua totalità.

CIUFFO – punti 20

Il Ciuffo tedesco possiede, al contrario dei Ciuffi inglesi che sono di forma tonda e rigogliosa, una forma lunga e ovale, adatta alla testa ovale del Canarino di Colore.

Questo si ricava facilmente dalla misura del becco arcuato, per cui lascia gli occhi completamente liberi. La forma ovale del ciuffo esce da un punto centrale chiaramente riconoscibile, in cui il piumaggio tende a ricadere. Il becco, verticalmente, si vede scarsamente. Il ciuffo ideale corrisponde alla forma ovale della testa del Canarino.

E’ da considerarsi difetto la mancanza del punto centrale, nel caso, il ciuffo si manifesta con una riga al suo interno, e questa è la forma contraria al suo ideale.

Le penne del ciuffo devono essere bene aderenti alla testa, lasciando scoperti gli occhi. Il suo colore, nei soggetti a fondo lipocromico, può essere chiaro, scuro o screziato.

Riassumendo il ciuffo deve avere i seguenti requisiti:

           Conforme alla testa;

           Punto centrale netto;

Coprente solo parzialmente il becco;

            Occhio libero lateralmente;

            Ciuffo in linea leggermente arcuata fino alla collottola;

            Bene aderente alla testa, senza alcuna penna ritta;

            Nei lipocromici la colorazione diversa del ciuffo (scura o screziata) deve  terminare tassativamente sulla nuca, cioè con le penne che formano il ciuffo sulla parte posteriore.

 

COLORE – punti 20

Per il colore vengono stabiliti gli stessi criteri adottati per il Canarino di Colore, per cui un ciuffo screziato o scuro è accettato soltanto nei soggetti lipocromici.

Per i soggetti melaninici si deve tener conto dello stesso corrispettivo riguardante i Canarini di Colore melaninici, in relazione con il colore e con la Categoria ; i soggetti a base bianca devono esprimere la massima nitidezza e pulizia. Per i soggetti lipocromici viene valutato il colore del lipoicromo assieme con la categoria. Nel piumaggio dei soggetti melaninici son un grave difetto le orlature.

Qualunque pezzatura o piccola macchia (anche una sola penna) viene penalizzata con il non giudizio del soggetto.

 

FORMA – punti 15

Per la forma vengono fissati gli stessi criteri del Canarino di Colore. Le ali devono aderire senza incrociarsi.

 

PIUMAGGIO – punti 15

Anche per questa voce valgono le indicazioni dei Canarini di Colore. Il piumaggio deve essere compatto e bene aderente in ogni parte del corpo. La coda è chiusa con la parte terminale leggermente intagliata, a forma di “M”.

 

TAGLIA – punti 10

La taglia deve oscillare tra i 13,5° e i 14,5° centimetri.

 

POSIZIONE – punti 10

Il Canarino deve presentarsi vivace, ma non inquieto, con una angolatura di circa 45 gradi.

 

CONDIZIONI – punti 10

Pulito in ogni sua parte del corpo, non deve assumere atteggiamento letargico.

 

La gabbia da esposizione è quella in uso per i Canarini di Colore, sia chiusa che aperta, con due posatoi di 12 millimetri di foggia rotonda.

                             

                                                                               Giuliano Passignani