La Genetica del Lizard

 

di G. Passignani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

N° 1 -  Lizard dorato  X  Lizard blu

 

Per prima cosa è indispensabile osservare il piumaggio del Lizard blu per vedere se è un piumaggio abbondante (a struttura brinata) oppure un piumaggio stretto, corto e con poco sottopiuma (a struttura intensa). L’accoppiamento ideale sarebbe con un Lizard  blu a struttura brinata.

In teoria questi sono i risultati dell’accoppiamento n° 1:

 

25% Lizard dorati

25% Lizard argentati

25% Lizard blu a piumaggio abbondante (quindi a struttura brinata)

25% Lizard blu a piumaggio stretto (quindi a struttura intensa)

 

Facendo l’accoppiamento inverso il risultato non cambia essendo il fattore blu a carattere dominante.

 

N° 2Lizard argentato  X  Lizard Blu

 

Una buona parte è già stata spiegata al punto N° 1: Ottimo è l’accoppiamento Lizard argentato X Lizard blu a piumaggio stretto (intenso). Qualora il blu fosse a struttura brinata otterremmo tutti Lizard a piumaggio abbondante (a struttura brinata, alcuni con doppia struttura brinata, soggetti scadentissimi). Questo il risultato dell’accoppiamento:

 

50% Lizard argento

50% Lizard blu

 

 

N° 3  -  Lizard blu  X  Lizard blu

 

 

Questo accoppiamento non è consigliabile in quant oil fattore blu è a carattere dominante quindi se in doppio fattore è subletale, comunque si avrebbero I seguenti risultati:

 

50% Lizard blu a fattore semplice

25% Lizard blu a doppio fattore (soggetti morti in embrione oppure soggetti sempre malati)

25% Lizard dorati e argentati, con piumaggi corti e con piumaggi lunghi.

 

 

N° 4 -  Lizard dorato  X  Lizard dorato

 

25% Lizard dorati a doppio fattore intensivo, soggetti scadenti

50% Lizard dorati con la forma del corpo piuttosto stretta

25% Lizard argentati con piumaggio discreto

 

Questo tipo di accoppiamento serve soltanto per ottenere alcuni soggetti argentati con buon piumaggio (scaglie nitide) i soggetti dorati saranno scadenti con la forma del corpo piuttosto stretta e non a botte.

Nei canarini di postura esiste soltanto il fattore bianco a carattere dominante sia nei lipocromici che nei melaninici (Lizard blu, ardesia, bruno, agata e isabella in tutte le diluizioni).

 

 

Giuliano Passignani